Consolidamento debiti

  • Il consolidamento debiti proposto dalle migliori compagnie
  • Le condizioni più vantaggiose a portata di clic con il nostro calcolatore  
  • Il rifinanziamento è comodo, rapido e senza impegni 

Panoramica dei migliori prestiti per il consolidamento debiti

Aggiornato Dicembre 8, 2022
Importo del prestito
Mostra tutti
Durata
mesi
Mostra tutti
mesi
2.496 persone hanno scelto questo prestito negli ultimi 31 giorni
9.5
Recensione
Importo del prestito 2.000 – 75.000 €
Durata 61 – 2555 giorni
Tasso percentuale annuo 5.2 – 16.4 %
Pagamento stimato Domani 11:49
  • 100% online
  • Il tuo prestito pre-accettato all’istante
  • Gratuito e senza impegno
Esempio: Prestito Personale di importo pari a € 15.000 da rimborsare in 60 mensilità di 283,74€. TAEG fisso: 7,42 %. TAN fisso: 4,96 %. Interessi totali dell’operazione: 2.024,40€€. Importo totale dovuto per il prestito 17,024,40 €. Il TAN e il TAEG annuali variano a seconda del profilo dell’utente e del prodotto selezionato. Periodo compreso tra 61 giorni e 84 mesi. Il TAEG annuo minimo è del 5,2% e quello massimo del 16,4%.
1.426 persone hanno scelto questo prestito negli ultimi 31 giorni
8.5
Recensione
Importo del prestito 2.000 – 75.000 €
Durata 61 – 2555 giorni
Tasso percentuale annuo 5.2 – 16.4 %
Pagamento stimato Lunedì 08:00
  • Processo rapido
  • Finanziamento 100% online
  • Richiesta personalizzata
Esempio: Importo richiesto 19.094,21 euro: TAN fisso 3,4 %, TAEG fisso 4,04 %, in 120 rate da € 193. Spese, già incluse nel calcolo del TAEG: commissioni Intermediario incaricato per istruttoria pratica € 0,0, commissioni istruttoria pratica € 500,00, imposta di bollo/sostitutiva € 16,00, interessi € 3.549,79. Importo totale del credito: 23.160,00 euro. Periodo compreso tra 61 giorni e 2.555 giorni. Il TAEG annuo minimo è del 5,2% e quello massimo del 16,4%.
Nuovo prodotto
6.7
Recensione
Importo del prestito 300 – 3.000 €
Durata 3 – 36 mesi
Tasso percentuale annuo 21.84 – 21.84 %
Pagamento stimato Lunedì 08:00
  • Richiedi la carta YOU in soli 2 minuti
  • Credito gratuito fino a 7 settimane
  • 100% online
Esempio: Tasso di interesse nominale annuo applicabile al pagamento differito: 19,92% (APR 21,84%). A titolo esemplificativo, differire un importo di 1.500 euro (prelievo integrale il primo giorno), con un periodo di rimborso di 4 anni, in 47 rate mensili di 45,58 euro e un’ultima rata di 45,70 euro, importo totale dovuto a alla fine di tale periodo (capitale + interessi) di € 2.187,96. Periodo compreso tra 3 mesi e 36 mesi. Il TAEG annuo massimo è del 21,84%.
Nuovo prodotto
7.3
Recensione
Importo del prestito 5.000 – 30.000 €
Durata 24 – 84 mesi
Tasso percentuale annuo 15.75 – 16.88 %
Pagamento stimato Gennaio 9, 2023
  • Finanziamenti altamente personalizzati
  • Consulenza dedicata di un esperto Compass
  • Scegliere il finanziamento più in linea con le tue esigenze
Esempio: Importo totale del credito € 9.000. Importo totale dovuto € 14.767,36. Modalità di rimborso con addebito diretto in conto (SDD). TAEG 16,60% inclusivo di: interessi al TAN Fisso 14,65%; spese di istruttoria pari a € 135,00; spese incasso e gestione pratica € 1,00 a rata; oneri fiscali applicati al contratto richiesti con prima rata € 22,84; oneri fiscali applicati alle comunicazioni periodiche di trasparenza € 0,00; spese di invio comunicazione periodica di trasparenza annuale € 0,56 se cartacea (gratuita online). Durata totale del finanziamento: 84 mesi. Importo richiedibile min. 5.000€ max 30.000€ rimborsabile min 24 mesi, max 84 mesi. TAEG min 15,75% e TAEG max 16,88%.
Nuovo prodotto
8.9
Recensione
Importo del prestito 1.000 – 50.000 €
Durata 6 – 84 mesi
Tasso percentuale annuo 4.99 – 16.74 %
Pagamento stimato Gennaio 9, 2023
  • Richiedi un finanziamento in 3 minuti
  • Esito finale entro 24h
  • Prestiti a tasso fisso e rate costanti
Esempio: Per un importo totale di 10.000 € rimborsabile in 84 mensilità di 140,77 €. TAEG fisso: 4,99 % (esclusa l’assicurazione facoltativa, in caso di scelta dell’assicurazione il tasso promozionale decade). TAN fisso: 4,49 %. Costo del servizio: 131,71 €. Interessi totali dell’operazione: 1.692,97 €. Importo totale dovuto per il prestito 11.824,68 €. Il numero di rate disponibili va da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 84. l TAEG min applicabile è del 4,99% e quello massimo è del 16,74%
Nuovo prodotto
Recensione
Importo del prestito 1.000 – 60.000 €
Durata 12 – 120 mesi
Tasso percentuale annuo 2 – 17.887 %
Pagamento stimato Dicembre 23, 2022
  • Preventivi personalizzati
  • Completamente gratuito e senza impegno
  • Con 10 anni di esperienza
Esempio: TAN fisso a partire da 3,75% – Importo messo a disposizione del consumatore: 25.000 € – 120 rate mensili da 282,77 € – TAEG 6,61%. Importo restituito: 33.932.40 €. Periodo compreso tra 12 mesi e 120 mesi. Il TAEG annuo minimo è del 2% e quello massimo del 17,887%.
Nuovo prodotto
Recensione
Importo del prestito 5.000 – 75.000 €
Durata 36 – 120 mesi
Tasso percentuale annuo 3 – 10 %
Pagamento stimato Dicembre 23, 2022
  • Nessun garante richiesto
  • Riceverai tutte le informazioni in modo veloce
  • Rimborso leggero fino a 10 anni in piccole rate
Esempio: Importo messo a disposizione del consumatore: 25.000 €. 120 rate mensili da 282,77 €. TAEG 6,61%. Importo restituito: 33.932.40€. Periodo compreso tra 36 mesi e 120 mesi. Il TAEG annuo minimo è del 3% e quello massimo del 10%.
Om LoanScouter

Tutto quello che c’è da sapere sul rifinanziamento dei prestiti per il consolidamento debiti

Il consolidamento debiti è uno strumento per i consumatori che hanno contratto più di un debito e vogliono unificare il pagamento delle rate. 

Grazie al consolidamento i prestiti attivati con diverse entità di credito possono essere accorpati. Oltre a non dover più controllare il calendario per rispettare tutte le scadenze del mese, in alcuni casi si possono ottenere condizioni agevolate e tassi di interesse più bassi. 

LoanScouter mette a disposizione un comparatore facile da usare per mettere a confronto le soluzioni migliori per scoprire qual è il prestito per consolidamento debiti più conveniente. 

In questo articolo ti spieghiamo 

  • Cos’è il consolidamento debiti
  • Quando è possibile richiedere un rifinanziamento del prestito
  • Quali compagnie offrono le condizioni più vantaggiose per il cliente.

Resta con noi per scoprire tutto quello che serve sapere sul consolidamento.

Usare il comparatore di LoanScouter è facile e non richiede nessuna registrazione. Non preoccuparti, non dovrai darci nessuna informazione personale. Il confronto tra i prestiti non è vincolante e permette di scoprire le migliori entità bancarie. 
+200 Banche e istituti di credito lavorano con noi in tutta Europa
+100.000 Persone hanno trovato un prestito attraverso i nostri servizi fin dal 2014
+8 Anni di esperienza nel mercato dei prestiti
rating
4.68 su 5 basato su 146 recensioni

La guida completa sul rifinanziamento dei prestiti 

L’auto nuova, la lavatrice o il frigorifero che si rompono all’improvviso, oppure un’offerta imperdibile per tornare a viaggiare come un tempo. Sono tanti i motivi che spingono a rateizzare un pagamento. 

Grosse spese suddivise in piccole rate diventano leggere e facili da gestire, ma quando i debiti si accumulano le uscite possono diventare insostenibili. 

Il prestito per il consolidamento dei debiti rappresenta una comoda opzione per raggruppare tante rate in un solo pagamento mensile. Così gestire il proprio budget è più semplice.

Invece di molti pagamenti che sommati tra loro determinano un grosso impegno economico, si può valutare un’alternativa rinegoziando il debito con un’altra entità. In pratica, si chiede a un nuovo istituto di credito di farsi carico dei propri impegni e fare da mediatore con gli altri istituti di credito. 

La guida completa sul rifinanziamento dei prestiti

Facciamo un esempio: potresti aver comprato un telefono nuovo e avere acceso un finanziamento a tasso zero con la Compagnia X. Nel frattempo, il frigorifero si è rotto e il negoziante ti ha proposto l’acquisto del congelatore a pozzetto a un prezzo irripetibile. Questo negozio era in convenzione con la Compagnia Y, con un finanziamento molto conveniente. Vuoi aiutare tuo figlio a completare la sua formazione post-universitaria con un master in marketing digitale, questo finanziato con un prestito della Compagnia Z e un TAEG del 14%. 

Si tratta di tante piccole somme che sei in grado di sostenere senza difficoltà ma a queste si potrebbe sommare la rata del mutuo ed è qui che conviene valutare l’utilità della rinegoziazione. 

In breve, eeco alcune delle circostanze che potrebbero portare a richiedere il rifinanziamento del prestito:

  • Il totale delle rate pagate mensilmente eccede la capacità di spesa reale. Di solito si consiglia di non superare una soglia di indebitamento del 20%
  • Si vuole ridurre il peso delle rate per contenere il rischio di insolvenza
  • I tassi di interesse oggi sono più bassi rispetto a quando è stato contratto il debito. Il  più delle volte questa circostanza riguarda i mutui
Istituti di credito Ammontare del prestito Ammontare del prestito 300 – 75.000 €
Mrfinan 2.000 – 75.000 €
Kreditiweb 2.000 – 75.000 €
FinanziatiOra 5.000 – 75.000 €
Il Comparatore 1.000 – 60.000 €
Younited Credit 1.000 – 50.000 €
Compass 5.000 – 30.000 €
Carta YOU 300 – 3.000 €
Prima di accettare la rinegoziazione dei prestiti unificandoli in un solo debito è utile fermarsi e riflettere. Per esempio, bisogna valutare con attenzione se saranno applicate penali per l’estinzione anticipata o quanto costano le commissioni

Pro e contro del consolidamento prestiti

Un prestito per il consolidamento debiti può dunque rappresentare un’opzione da valutare per migliorare la propria condizione economica. Ma è davvero così? 

Nella maggior parte dei casi rifinanziare un prestito permette di ottenere vantaggi nell’immediato. Però questo ha i suoi svantaggi. Vediamo in breve quali sono i pro e quali i contro di questa operazione finanziaria. 

Vantaggi del consolidamento debiti

  • Accorpando le rate di più prestiti in un’unica soluzione mensile si può alleggerire la spesa corrente
  • Si può scegliere di ottenere liquidità extra finanziando una cifra maggiore rispetto all’ammontare complessivo del proprio debito
  • In generale, le compagnie più serie offrono diversi consolidamenti prestiti, così da scegliere il piano più adeguato

Svantaggi del consolidamento debiti

  • Si rischia di restare indebitati più a lungo scegliendo una rata complessivamente più bassa, anche se a un tasso d’interesse inferiore
  • Il consolidamento potrebbe essere meno vantaggioso se aumentano i costi di estinzione anticipata dei vecchi debiti e di accensione del nuovo prestito
  • Non tutti i debiti possono essere consolidati, come nel caso del prestito Consap

Riassumiamo tutti gli aspetti da tenere in considerazione prima di chiedere un prestito per il consolidamento dei debiti:

  1. Importo: L’importo è la priorità per l’entità creditizia. Si potrebbe richiedere nuova liquidità oltre al denaro per estinguere i vecchi debiti se il tasso è conveniente. 
  2. Durata: La durata complessiva per ripagare il nuovo debito potrebbe essere superiore a quella originaria, quindi si deve valutare la convenienza di spalmare il saldo nel tempo. 
  3. Interessi: Il tasso di interesse del rifinanziamento dovrebbe essere più basso di quello di partenza dato che il nuovo prestito si riferisce a un importo di denaro maggiore.
  4. Commissioni: Le voci di costo comprendono: estinzione anticipata, apertura, spese notarili, commissioni sull’incasso, altro.
Simulare l’impegno richiesto da un nuovo prestito per consolidare i vecchi debiti è utile per pianificare le spese. La comparazione tra diverse soluzioni di accesso al credito aiuta a trovare quella più indicata per le proprie esigenze

FAQ: Domande frequenti sul rifinanziamento dei prestiti

In quali casi si può richiedere il consolidamento dei debiti?

La pratica del rifinanziamento dei debiti pregressi con un solo contratto di prestito a condizioni più vantaggiose è prevista dal codice civile che tutela il consumatore. Quindi in qualsiasi momento, il cittadino è libero di rimodulare le condizioni contrattuali con la propria compagnia di riferimento, oppure migrare a un’altra entità finanziaria che offre condizioni più vantaggiose

Si può rinegoziare un prestito Consap?

Le giovani coppie che hanno ottenuto il finanziamento attraverso il canale pubblico del Consap per finanziare l’acquisto della prima casa contano su condizioni molto vantaggiose. È difficile trovare condizioni più vantaggiose rispetto all’aiuto statale. 

Dopo quanto si può rifinanziare un prestito?

Non esiste un periodo minimo, si può richiedere il rifinanziamento subito dopo aver ottenuto un prestito. Infatti se esistono sul mercato condizioni migliori rispetto a quelle proposte nel contratto, il cliente è libero di scegliere. La norma tutela l’interesse del consumatore e quindi offre la possibilità di recedere dal contratto. Anche le commissioni sull’estinzione anticipata sottostanno a una norma generale che ne impone la gratuità se l’importo da restituire è inferiore a 10.000€. 

Quando è conveniente rinegoziare un debito?

In genere si utilizza questa soluzione quando si cerca una opzione più vantaggiosa al vecchio mutuo. Questi prestiti con base spesso trentennale, possono essere soggetti a profonde variazioni con il passare degli anni. I vecchi mutui a tasso variabile potrebbero rivelarsi più costosi delle nuove proposte delle banche ora che i tassi di interesse applicati sono scesi drasticamente. Conviene quindi simulare il costo di un nuovo prestito per cifre importanti e scoprire se si può davvero risparmiare. 

Quanto può durare un rifinanziamento?

Non esiste una sola risposta valida a questa domanda. Se si vuole rinegoziare un mutuo, per esempio, è probabile che il prestito per il consolidamento debiti sia di 15 anni o più. Lo stesso non si può dire se invece si intende alleggerire le rate per ripagare il credito al consumo, di solito caratterizzato da importi più bassi e tassi di interesse più elevati. 

In che modo LoanScouter aiuta a rinegoziare il debito

Il nostro servizio di comparazione di prodotti per il prestito mette a confronto decide di fornitori che erogano prestiti online. I migliori istituti di credito, dalle banche alle compagnie finanziarie, sono passati al vaglio dai nostri esperti che ne analizzano i prodotti e le caratteristiche complessive.

In pochi clic è possibile ottenere un quadro completo delle entità che offrono soluzioni per il credito al consumo in maniera semplice ed efficace. 

In che modo LoanScouter aiuta a rinegoziare il debito

Non solo piccoli prestiti, anche importi maggiori possono essere richiesti online alle condizioni più vantaggiose. LoanScouter si impegna a fornire un servizio completo e affidabile per poter trovare le condizioni che meglio si adattano alle proprie necessità. 

Il prestito offerto da queste entità finanziarie è sicuro e privo di rischi, perché la validità delle condizioni è studiata a monte dai nostri esperti. 

Istituti di credito Trustpilot score
Kreditiweb
3.8 TrustScore: 3.8
Carta YOU
2.2 TrustScore: 2.2
Compass
4.5 TrustScore: 4.5
Younited Credit
4.7 TrustScore: 4.7

Quello che invece non possiamo sapere sono le necessità specifiche di ogni richiedente. Per questo offriamo un simulatore che consente di elaborare il calcolo della rata inserendo le informazioni utili. 

Usare il nostro servizio di comparazione per trovare chi potrebbe rifinanziare il debito è semplice e veloce. Ecco come funziona il nostro servizio in pochi passaggi. 

  1. Inserire le informazioni base

    Non serve essere registrati al nostro sito per poter accedere alle informazioni che possiamo offrire. Sono disponibili sempre e per tutti i visitatori del nostro sito. È sufficiente inserire l’importo che si desidera ottenere per il consolidamento dei prestiti, la durata ottimale o la rata ideale. 

  2. Comparare le diverse soluzioni a schermo

    Una panoramica completa dei diversi istituti di credito disposti a concedere un rifinanziamento del debito appare a schermo. Bastano pochi istanti e si ha accesso alle informazioni di base per valutare chi offre le condizioni ottimali.

  3. Valutare attentamente costi e benefici

    La rinegoziazione del prestito non è sempre semplice. Come abbiamo accennato prima, potrebbe rivelarsi più costosa che continuare a pagare le rate dei singoli debiti. Potrebbero sommarsi commissioni impreviste, indennizzi per l’estinzione anticipata se la cifra da rendere supera i 10.000€, e altre circostanze specifiche. Comparare attentamente le diverse opzioni consente di sapere se vale la pena rinegoziare o meno.

Cosa sapere prima di rinegoziare il mutuo della casa

In Italia il prestito più impegnativo per le famiglie è quello per l’acquisto della prima o seconda casa. Si tratta di una spesa che nel nostro paese è più frequente che nel resto d’Europa, dove l’affitto è preferito all’acquisto. 

Quando si compra casa si ricorre il più delle volte all’aiuto finanziario della banca. Questa spalma su un lungo periodo l’importo che non supera l’80% del valore dell’abitazione. 

Un prestito di questo tipo può durare decenni e con il passare del tempo, anche il valore del denaro si deprezza a causa dell’inflazione. Per questo la banca applica dei costi necessari per potersi assicurare un guadagno costante nel tempo. 

Cambiano anche le condizioni economiche del paese, muta l’andamento dei prezzi o dei tassi di interesse che le banche private pagano alle banche centrali che forniscono loro la liquidità. 

Per farla breve, continuare a pagare lo stesso prestito così com’era stato contrattato vent’anni prima si può rivelare un vero salasso. 

Tenersi sempre aggiornati e confrontare le condizioni di prestito più recenti è una buona prassi per chi vuole amministrare con saggezza il proprio denaro.

Istituti di credito TAEG TAEG 2 – 21.84 %
Il Comparatore 2 – 17.887 %
FinanziatiOra 3 – 10 %
Younited Credit 4.99 – 16.74 %
Mrfinan 5.2 – 16.4 %
Kreditiweb 5.2 – 16.4 %
Compass 15.75 – 16.88 %
Carta YOU 21.84 – 21.84 %
Fare un confronto prima di un acquisto è sempre una buona pratica. Amministrare bene il denaro significa pagare un prezzo equo per un buon servizio. LoanScouter si impegna per fornire uno strumento di comparazione prestiti efficace e facile da usare.

Quali garanzie servono per ottenere un prestito per il consolidamento debiti

Il rifinanziamento di un prestito è un prodotto finanziario molto simile a qualsiasi altro prestito. La differenza principale sta nel fatto che le istituzioni dialogano tra loro per trovare un accordo di estinzione anticipata dei debiti pregressi. Il cliente non dovrà fare nulla né si dovrà occupare di saldare personalmente il debito. 

Invece, è necessario che il cliente offra alla nuova compagnia di credito tutte le garanzie per dimostrare la propria capacità di ripagare il nuovo prestito. 

Si tratta di una procedura semplice e nella maggior parte dei casi anche molto veloce. Le garanzie comunemente accettate sono:

  • Le buste paga degli ultimi tre mesi, 
  • La riprova del pagamento delle imposte per i lavoratori autonomi
  • Il cedolino per i pensionati

Queste sono le garanzie più comunemente utilizzate per rassicurare l’entità che accetta di emettere un prestito per consolidamento debiti. In alternativa è possibile ricorrere ad altre forme di garanzia come il possesso di titoli mobili o immobili, la percezione di un reddito, per esempio da affitto, o altre fonti d’entrata purché non si tratti di sussidi statali.

LoanScouter > Consolidamento debiti