Credito al consumo

  • Confrontare decine di prestiti convenienti 
  • Ottenere dati utili in pochi secondi
  • Stimare la rata o la durata in base all’importo 

Le migliori 10 opzioni per il credito al consumo

Importo del prestito
Mostra tutti
Durata
mesi
Mostra tutti
mesi
Aggiornato Aprile 14, 2024
11.554 hanno scelto questo negli ultimi 31 giorni
8.5
Recensione
Importo del prestito 2.000 – 75.000 €
Durata 61 – 2555 giorni
Tasso percentuale annuo 5.2 – 16.4 %
Pagamento stimato Lunedì 08:00
  • 100% online
  • Il tuo prestito pre-accettato all’istante
  • Gratuito e senza impegno
Esempio: Prestito Personale di importo pari a € 15.000 da rimborsare in 60 mensilità di 283,74€. TAEG fisso: 7,42 %. TAN fisso: 4,96 %. Interessi totali dell’operazione: 2.024,40€€. Importo totale dovuto per il prestito 17,024,40 €. Il TAN e il TAEG annuali variano a seconda del profilo dell’utente e del prodotto selezionato. Periodo compreso tra 61 giorni e 84 mesi. Il TAEG annuo minimo è del 5,2% e quello massimo del 16,4%. (Pubblicità)
8.901 hanno scelto questo negli ultimi 31 giorni
7.5
Recensione
Importo del prestito 2.000 – 75.000 €
Durata 61 – 2555 giorni
Tasso percentuale annuo 5.2 – 16.4 %
Pagamento stimato Martedì 08:00
  • Processo rapido
  • Finanziamento 100% online
  • Richiesta personalizzata
Esempio: Importo richiesto 19.094,21 euro: TAN fisso 3,4 %, TAEG fisso 4,04 %, in 120 rate da € 193. Spese, già incluse nel calcolo del TAEG: commissioni Intermediario incaricato per istruttoria pratica € 0,0, commissioni istruttoria pratica € 500,00, imposta di bollo/sostitutiva € 16,00, interessi € 3.549,79. Importo totale del credito: 23.160,00 euro. Periodo compreso tra 61 giorni e 2.555 giorni. Il TAEG annuo minimo è del 5,2% e quello massimo del 16,4%. (Pubblicità)
668 hanno scelto questo negli ultimi 31 giorni
7.7
Recensione
Importo del prestito 5.000 – 75.000 €
Durata 36 – 120 mesi
Tasso percentuale annuo 3 – 10 %
Pagamento stimato Aprile 29, 2024
  • Nessun garante richiesto
  • Riceverai tutte le informazioni in modo veloce
  • Rimborso leggero fino a 10 anni in piccole rate
Esempio: Importo messo a disposizione del consumatore: 25.000 €. 120 rate mensili da 282,77 €. TAEG 6,61%. Importo restituito: 33.932.40€. Periodo compreso tra 36 mesi e 120 mesi. Il TAEG annuo minimo è del 3% e quello massimo del 10%. (Pubblicità)
Nuovo prodotto
9.0
Recensione
Importo del prestito 1.000 – 50.000 €
Durata 6 – 84 mesi
Tasso percentuale annuo 4.99 – 16.74 %
Pagamento stimato Maggio 14, 2024
  • Richiedi un finanziamento in 3 minuti
  • Esito finale entro 24h
  • Prestiti a tasso fisso e rate costanti
Esempio: Per un importo totale di 10.000 € rimborsabile in 84 mensilità di 140,77 €. TAEG fisso: 4,99 % (esclusa l’assicurazione facoltativa, in caso di scelta dell’assicurazione il tasso promozionale decade). TAN fisso: 4,49 %. Costo del servizio: 131,71 €. Interessi totali dell’operazione: 1.692,97 €. Importo totale dovuto per il prestito 11.824,68 €. Il numero di rate disponibili va da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 84. l TAEG min applicabile è del 4,99% e quello massimo è del 16,74% (Pubblicità)
Nuovo prodotto
Recensione
Importo del prestito 1.000 – 60.000 €
Durata 12 – 120 mesi
Tasso percentuale annuo 2 – 17.887 %
Pagamento stimato Aprile 29, 2024
  • Preventivi personalizzati
  • Completamente gratuito e senza impegno
  • Con 10 anni di esperienza
Esempio: TAN fisso a partire da 3,75% – Importo messo a disposizione del consumatore: 25.000 € – 120 rate mensili da 282,77 € – TAEG 6,61%. Importo restituito: 33.932.40 €. Periodo compreso tra 12 mesi e 120 mesi. Il TAEG annuo minimo è del 2% e quello massimo del 17,887%. (Pubblicità)
Om LoanScouter

Come si ottiene il prestito al consumo

Il credito al consumo è un tipo di prestito finalizzato all’acquisto di beni o servizi. Si tratta di un’agevolazione che il commerciante e le compagnie finanziarie offrono al consumatore per dilazionare il pagamento. In molti casi il rivenditore sceglie di farsi carico del costo del denaro. Quindi il consumatore non deve pagare interessi, ma solo ripagare a poco a poco ciò che ha acquistato. 

In questo articolo ti spieghiamo: 

  • Cos’è un prestito al consumo
  • In che modo si ripagano gli acquisti rateizzati
  • Quando si applica il tasso zero e quando il costo del denaro ricade sul consumatore

Continua a leggere per saperne tutto sul credito al consumo e dove trovare prestiti alle migliori condizioni. 

LoanScouter è un servizio di comparazione prestiti, quindi non offre direttamente denaro né ha potere di determinare il tasso di interesse applicato. Puoi ricorrere al nostro aiuto per scoprire le migliori tra decine di offerte di prestito a confronto.

Potete fidarvi di LoanScouter

+200 Banche e istituti di credito lavorano con noi in tutta Europa
+100.000 Persone hanno trovato un prestito attraverso i nostri servizi fin dal 2014
+8 Anni di esperienza nel mercato dei prestiti

Compara le offerte di credito al consumo con LoanScouter

LoanScouter è il servizio pratico e veloce per confrontare decine di prestiti e trovare la soluzione più vantaggiosa. 

Fare una simulazione dei prestiti consente di avere una visione di insieme e scoprire nuove entità finanziarie, banche e concessionarie. 

Nel caso del credito al consumo, è possibile scoprire quali istituti concedono prestiti a tasso zero o a tasso contenuto. Infatti, il prestito al consumo rappresenta quel particolare tipo di offerta che serve per promuovere l’acquisto di nuovi prodotti, oppure per favorire la ripartenza economica. 

Con questo strumento si possono fare diversi acquisti a rate: dalle automobili ai dispositivi elettronici o gli elettrodomestici, finanziare gli studi, e così via. Le spese più importanti, possono così essere ripartite in piccole rate mensili fino all’estinzione del debito. 

Quando il commerciante propone un acquisto rateizzato a tasso zero, spesso si fa anche carico del costo del denaro. È una sorta di sconto sull’acquisto del bene. 

Non tutti i beni di consumo, però, si possono acquistare a rate. Nel caso in cui il negozio non offra questo tipo di agevolazione, è utile ricorrere al comparatore di LoanScouter per trovare la soluzione ideale tra i migliori prestiti online. Ecco come fare:

  1. Scegliere quale bene o servizio acquistare
  2. Definirne il costo
  3. Mettere a confronto le migliori proposte tra decine di prestiti
  4. Usare il calcolatore di LoanScouter per stimare quanto pagare ogni mese

È importante ricordare che LoanScouter non offre denaro. Invece, permette di scoprire quale istituto bancario o finanziario possa offrire il prestito migliore.

In breve, il credito a consumo serve per rateizzare le spese per determinati acquisti, pagando poco a poco e non in una sola soluzione. Consente di acquistare un bene utile oggi, anche se non si dispone già di tutto il denaro sufficiente per coprirne il costo

Quando conviene ricorrere al credito per il consumo

Il credito al consumo consente di affrontare una spesa imprevista grazie a un piano finanziario. La lavatrice che si rompe, il frigorifero che non funziona più a dovere: sono tante le occasioni che determinano il ricorso a un finanziamento per rateizzare un acquisto. 

In particolare, quando le spese sono improvvise e di grosso importo può non essere una buona idea usare il proprio denaro. 

Erodere i risparmi, infatti, rappresenta una perdita maggiore rispetto al ricorso a un prestito a tasso zero. In questo caso, il costo del denaro è a carico del commerciante che vende il bene o servizio, mentre ci si limita a ripagare con calma i propri acquisti. 

Il credito al consumo rappresenta un vantaggio per il consumatore che ha un reddito fisso e sa di poterne destinare una parte per saldare le spese. 

Ogni mese si ripaga una parte della spesa complessiva, in modo automatizzato. Non si deve fare altro che autorizzare l’addebito diretto e la stessa entità che concede il finanziamento provvede a prelevare la rata dal conto corrente. 

Vantaggi 

Il ricorso al credito al consumo permette di ottenere benefici evidenti:

  • Acquistare oggi anche se non si dispone del denaro necessario
  • Risolvere un’emergenza familiare o domestica in modo tempestivo

Svantaggi 

Anche gli svantaggi devono essere presi in considerazione con attenzione:

In breve, tutto quello che occorre sapere prima di accedere al credito al consumo

Chi eroga il prestitoBanche e società finanziarie 
Come ottenere il finanziamentoAvere un buon merito creditizio
Come si dimostra il merito creditizioPagamenti regolari e fonte di reddito
Anche se la forma più comune di credito al consumo serve per concludere una transazione economica, esistono anche altre modalità di erogazione. Per esempio, si può richiedere un prestito non finalizzato all’acquisto di un bene in particolare.

Domande frequenti sul credito al consumo

In che modo si accede al credito per i consumatori?

Il modo più semplice per ottenere un prestito e finalizzare un acquisto è chiedere direttamente al rivenditore se ha un accordo con una società di finanziamento. 
A volte non si può contare su questo tipo di agevolazione perché assente o troppo cara. Quindi si ricorre ad altre soluzioni, come il prestito non finalizzato, cioè di importo variabile in base alle necessità.

Quali sono le alternative più frequenti ai finanziamenti?

Un altro metodo usato per rateizzare gli acquisti è il ricorso alle carte di credito, semplici o revolving. Il tipo di funzionamento cambia in base all’accordo con la banca o l’entità che propone il contratto di rateizzazione delle spese. Il vantaggio di questo tipo di strumento è l’accesso immediato al credito all’interno dei vincoli di spesa fissati in partenza.

Chi ha accesso al credito al consumo?

Tutti coloro che hanno un reddito dimostrabile: come uno stipendio, la pensione, la dichiarazione dei redditi per i titolari di partita Iva.

Quando conviene confrontare le offerte di credito al consumo?

Ogni volta che si intende rateizzare l’acquisto di un bene o servizio conviene confrontare le proposte delle varie entità. Solo in questo modo si può scoprire la soluzione più conveniente in base a TAN e TAEG reali, durata del prestito e importo finanziato

Il credito al consumo serve per finanziare le spese di ristrutturazione?

In genere si ricorre al mutuo per sostenere le spese di ristrutturazione. Infatti l’importo finanziabile con un prestito personale, finalizzato o non finalizzato, si aggira intorno a 30.000€ e potrebbe non essere sufficiente per completare i lavori o non conveniente sul piano economico. Il mutuo, infatti, costa meno e si può spalmare su un periodo di tempo molto maggiore rispetto a quello previsto per un prestito personale.

LoanScouter > Credito al consumo